Archivio

  

IL PICCOLO CORSO 2017 PADOVA PENSA: gli spazi del pensiero a Padova
                                                        Gabriele Righetto
Lunedì 8 gennaio:
Piazza delle erbe e piazza della Frutta: l’emergere della piazza civile, prolungamento del Forum. La diversificazione delle piazze civili nel Rinascimento (piazza dei Signori), la piazza del sapere scientifico Ortobotanico) e la piazza illuministico-newtonia (Prato della Valle)
Lunedì 29 gennaio:
Le piazze industriali e post-industriali: Piazza della stazione e viale Codalunga, la piazza ideologica di regime (Piazza insurrezione) le piazze del disfacimento urbano (Largo Europa, piazzetta Conciapelli e Piazza De Gasperi), verso la società post-industriale e connettomica (la Stanga e l’asse di via Venezia)

                           

 PROGRAMMA  Ottobre 2016 – Gennaio 2017
TRIANGOLO
Silvia Rossi:   martedì 9,15 – 10,35 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82
Inizio martedì  25 ottobre
Un  volo  di  uccelli  tra  l’Attica di Aristofane, la  Persia  dei Sufi,  l’Andalusia  di  Garcia Lorca. Traccia nel tempo, tra cielo e mare, un triangolo: come occhio divino, come tintinnante strumento musicale. Così le parole alate di un poeta Comico Ateniese(V sec AC), di un mistico Islamico(XII sec DC) e di  un  poeta  andaluso del  Novecento  disegnano  la  mappa  di  un  luogo  e di un tempo in cui è possibile l’incontro, ogni magica comprensione reciproca, il superamento di ostacoli e barriere.
ARISTOFANE” Gli uccelli” ed Garzanti
FARID AD-DIN ATTAR “La lingua degli uccelli” Ed. Mediterranée
FEDERICO GARCIA LORCA “Poesie” ed. Bur

FLANNERY O’CONNOR 1925-1964
Nadia Garbelotto:  martedì  11.00 – 12.15 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82.
Inizio martedì 18  ottobre.
In una bianca fattoria della Georgia, per lo più protestante,  fondamentalista  e  segnata dal conflitto razziale, una giovane donna trascorre la sua breve vita, circondata da pavoni regali e da più umili gallinacei d’ogni  specie. Minata nel corpo da un male inesorabile, coltiva con uguale passione la sua particolare religiosità cattolica e il dono della scrittura. Le sue storie, alla ricerca del sacro nel mondo secolare, affondano nella fisicità grottesca e violenta dell’agire umano, dove il mistero si ” incarna ” , dove gli uomini ingaggiano la loro lotta con il balenio della Grazia, nella libertà del rifiuto o dell’accettazione. Queste storie sono arrivate come rivoli sotterranei nella letteratura, nel cinema e nella musica del nostro secolo.
FLANNERY O’ CONNOR  “Tutti  i racconti”  Tascabili Bompiani
RIVOLUZIONE SPAZIALE PLANETARIA: XVI – XVII SECOLO E LA FILOSOFIA MODERNA
Fiorino Collizzolli:   giovedì ore 10.30- 12.00  Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82
Inizio  giovedì 20 ottobre
Antropocene, termine divulgato dal premio Nobel per la chimica atmosferica P. Crutzen, per definire l’epoca geologica in cui ”l’ambiente terrestre, inteso come l’insieme delle caratteristiche fisiche chimiche e biologiche in cui si svolge ed evolve la vita, è fortemente condizionato a scala sia locale che globale dagli effetti dell’azione umana”(2000). Assumendo come fondamento la “rivoluzione spaziale planetaria” del XVI- XVII secolo, propongo di ripercorrere e ripensare a tutte le forme scientifiche, tecniche, artistiche e filosofiche che costituiscono la Razionalità occidentale e le sue immagini Etiche, Spazio e Rinascimento; Geografia del globo; Utopia, identità  alterità; Dignità umana ed esclusione. Le teorie politiche da Hobbes a Rousseau; Dal cosmo finito all’universo infinito: le immagini scientifiche del mondo e dell’uomo. Etiche da Moro, Spinoza a Kant.  Di ogni passaggio ricostruiremo la condizione geografica, storica e culturale.
TAO YIN FA QI GONG
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi : mercoledì  ore 10,00 – 11,30 (inizio  mercoledì  19 ottobre)  Scuola  Elementare “Diego Valeri”, via Monte Santo 24
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.”E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.

ASCOLTO MUSICA CLASSICA: “BEETHOVEN E SCHUBERT: I QUARTETTI PER  ARCHI”
Fabio Urzi: il corso si sviluppa in 10 incontri settimanali con l’opzione di tre diverse fasce orarie e con diversi giorni di frequenza: Il lunedì dalle ore 10.30 alle ore 12.00, il giovedì dalle ore 21.00 alle ore 22.30, il venerdì dalle ore 18.00 alle ore 19.30. Inizio lunedì 24  ottobre  presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117 (minimo 5 partecipanti).
La “nobile eredità” del quartetto per archi lasciata da Haydn e Mozart viene raccolta da Beethoven e Schubert. Entrambi i compositori hanno sempre scritto quartetti durante la loro vita e il loro ascolto ci condurrà, attraverso l’evoluzione stilistica dei due grandi Maestri, fino ai  capolavori degli ultimi anni delle loro vite.

CINEMA E LETTERATURA:
Fabrizio Caberlon: Lunedì  dalle ore 16 alle 18,30 presso l’aula magna del Calvi in Via S. Chiara a Padova. Inizio lunedì 7 novembre ore 16.
Il ciclo di incontri  “Cinema e Letteratura” si propone di presentare una serie di film tratti da opere della letteratura italiana e straniera, note e meno note, ma tutte di alto valore artistico, così come i film che da esse sono stati ricavati. Ogni proiezione sarà preceduta da una breve presentazione sia dell’opera letteraria che del film, e al termine della proiezione ci sarà uno spazio per commenti, domande, impressioni e scambio di opinioni.

IL CINQUECENTO DI RAFFAELLO SANZIO E LUDOVICO ARIOSTO: LA BELLEZZA NELL’ARTE E NELLA LETTERATURA
Raffaele Mambella Aula Magna dell’Istituto  Calvi Via S.Chiara  ore 17
Giovedì 3 novembre: le prime esperienze pittoriche di Raffaello tra l’Umbria e Firenze
giovedi 10 novembre: la maturita’ artistica di Raffaello
martedì 15 novembre: le stanze vaticane di Raffaello e il suo ultimo periodo pittorico e architettonico
martedì 22 novembre: la scuola di Raffaello e Giulio Romano tra Roma e Mantova
martedì 29 novembre: Ludovico Ariosto e l’Orlando Furioso nell’arte: un itinerario artistico nella                                       mostra ferrarese “Orlando Furioso 500 anni”.

VISITE GUIDATE DA RAFFAELE MAMBELLA:
venerdì 11 novembre: ore 16 visita guidata alla mostra a palazzo Zabarella “l’Impressionismo di Zandomeneghi”
sabato 10 dicembre: visita guidata alla mostra a palazzo dei Diamanti di Ferrara “Orlando Furioso 500 anni”

USCITE CON  GABRIELE RIGHETTO
Visita  alla 15° Biennale Architettura a Venezia – direttore Alejandro Aravena-L’accompagnamento culturale sarà a cura di Gabriele Righetto:
Sabato 22 Ottobre: visita ai Giardini
Sabato 12 Novembre: visita all’Arsenale

 

 PROGRAMMA Febbraio 2017  –  Maggio 2017

TRIANGOLO
Silvia Rossi:   martedì 9,15 – 10,35 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82  – continua –
Un  volo  di  uccelli  tra  l’Attica di Aristofane, la  Persia  dei Sufi,  l’Andalusia  di  Garcia  Lorca.
Traccia nel tempo, tra cielo e mare, un triangolo: come occhio divino, come tintinnante strumento musicale.Così le parole alate di un poeta Comico Ateniese(V sec AC), di un mistico Islamico(XII sec DC) e di  un  poeta  andaluso del  Novecento  disegnano  la  mappa  di  un  luogo  e di un tempo in cui è possibile l’incontro, ogni magica comprensione reciproca, il superamento di ostacoli e barriere.
ARISTOFANE” Gli uccelli” ed Garzanti
FARID AD-DIN ATTAR “La lingua degli uccelli” Ed. Mediterranée
FEDERICO GARCIA LORCA “Poesie” ed. Bur
 
FLANNERY O’CONNOR 1925-1964
Nadia Garbelotto:  martedì  11.00 – 12.15 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82. – continua –
In una bianca fattoria della Georgia, per lo più protestante,  fondamentalista  e  segnata dal conflitto razziale, una giovane donna trascorre la sua breve vita, circondata da pavoni regali e da più umili gallinacei d’ogni  specie. Minata nel corpo da un male inesorabile, coltiva con uguale passione la sua particolare religiosità cattolica e il dono della scrittura. Le sue storie, alla ricerca del sacro nel mondo secolare, affondano nella fisicità grottesca e violenta dell’agire umano, dove il mistero si ” incarna ” , dove gli uomini ingaggiano la loro lotta con il balenio della Grazia, nella libertà del rifiuto o dell’accettazione. Queste storie sono arrivate come rivoli sotterranei nella letteratura, nel cinema e nella musica del nostro secolo.
FLANNERY O’ CONNOR  “Tutti  i racconti”  Tascabili Bompiani

RIVOLUZIONE SPAZIALE PLANETARIA: XVI – XVII SECOLO E LA FILOSOFIA MODERNA
Fiorino Collizzolli:   giovedì ore 10.30- 12.00  Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82 – continua –
Antropocene, termine divulgato dal premio Nobel per la chimica atmosferica P. Crutzen, per definire l’epoca geologica in cui ”l’ambiente terrestre, inteso come l’insieme delle caratteristiche fisiche chimiche e biologiche in cui si svolge ed evolve la vita, è fortemente condizionato a scala sia locale che globale dagli effetti dell’azione umana”(2000). Assumendo come fondamento la “rivoluzione spaziale planetaria” del XVI- XVII secolo, propongo di ripercorrere e ripensare a tutte le forme scientifiche, tecniche, artistiche e filosofiche che costituiscono la Razionalità occidentale e le sue immagini Etiche, Spazio e Rinascimento; Geografia del globo; Utopia, identità  alterità; Dignità umana ed esclusione. Le teorie politiche da Hobbes a Rousseau; Dal cosmo finito all’universo infinito: le immagini scientifiche del mondo e dell’uomo. Etiche da Moro, Spinoza a Kant.  Di ogni passaggio ricostruiremo la condizione geografica, storica e culturale.

TAO YIN FA QI GONG 
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto. – continua –
Silvia Rossi : mercoledì  ore 10,00 – 11,30 Scuola  Elementare “Diego Valeri”, via Monte Santo 24
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.”E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.
 
ASCOLTO MUSICA CLASSICA: LA MUSICA DA CAMERA IN SCHUMANN E BRAHMS                                 
Fabio Urzi:   lunedì dalle ore 10.30 alle ore 12.00  presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117
Un itinerario musicale dai primi anni ’40 alla fine dell’800 tra quartetti, quintetti, sestetti, ma anche sonate con pianoforte e trii.
Il pianoforte e gli archi sono i protagonisti, ma appare anche il clarinetto e il corno, i fiati amati da Brahms, insieme all’oboe.
E’ un viaggio affascinante in compagnia con i due tra i maggiori compositori tedeschi protagonisti del “romanticismo musicale” alle prese con la pesante “eredità” beethoveniana.
 
CINEMA E LETTERATURA:
Fabrizio Caberlon: Lunedì  dalle ore 16 alle 18,30 presso l’aula magna del Calvi in Via S. Chiara a Padova –  continua –
Il ciclo di incontri  “Cinema e Letteratura” si propone di presentare una serie di film tratti da opere della letteratura italiana e straniera, note e meno note, ma tutte di alto valore artistico, così come i film che da esse sono stati ricavati. Ogni proiezione sarà preceduta da una breve presentazione sia dell’opera letteraria che del film, e al termine della proiezione ci sarà uno spazio per commenti, domande, impressioni e scambio di opinioni.
Lunedì 30 gennaio:Il Taglio del bosco (1963) di V. Cottafavi, con Gian Maria Volontè, dal racconto omonimo di Carlo Cassola
Lunedì 6 febbraio:Il deserto dei Tartari (1976) di V. Zurlini, dall’omonimo romanzo di D. Buzzati.
Lunedì 13 febbraio: Il pranzo di Babette (Danimarca 1987) di Gabriel Axel, con Stephane Audran, dall’omonimo racconto di Karen Blixen

Lunedì 20 febbraio: The dead (USA/GB 1987) di John Huston, con Angelica Huston, da Gente di Dublino di James Joyce
Lunedì 6 marzo: Piccolo mondo antico (1941) di Mario Soldati, con Alida Valli, dall’omonimo romanzo di A. Fogazzaro
Lunedì 13 Marzo: Senso (1954) di Luchino Visconti, con Alida Valli, dalla novella omonima di Camillo Boito

 
VISITE GUIDATE da  Raffaele Mambella
lunedi 27 febbraio:  VISITA DELLA MOSTRA “STORIE DELL’IMPRESSIONISMO” A TREVISO E DEL COMPLESSO MUSEALE DI SANTA CATERINA  
 
BREVE CORSO DI ARCHITETTURA:  PARCHI GIARDINI E VITA PSICHICA
Gabriele Righetto:  Aula Magna Istituto Calvi via S. Chiara ore 16,30
Martedì 31 gennaio 2017: IL RAPPORTO TRA ARCHITETTURA URBANISTICA E VITA PSICHICA  Percepire lontano e il non noto.  La natura profonda del paesaggio
Martedì 7 febbraio: IL RAPPORTO TRA ARCHITETTURA URBANISTICA E VITA PSICHICA Vivere l’inaspettato e andare incontro all’inaspettato. Avanzamenti tecnologici e nuova architettura. Naturfatti e artefatti.
Giovedì 23 febbraio: I GIARDINI E I PARCHI COME LUOGHI DELLA RAPPRESENTAZIONE DEL NOSTRO STARE NEL MONDO  L’Eden come mito e la sua incarnazione nei giardini      –        I GIARDINI DI MATRICE GRECOLATINA. La matematica e la geometria come filo per penetrare nei labirinti
Giovedì 2 marzo: I GIARDINI DI TRADIZIONE CINESE. Ai primordi dei giardini meditativi, gli elementi costitutivi dell’esistere celeste e terrestre. La simbologia del cerchio e del quadrato
Martedì 7 marzo: I GIARDINI DI TRADIZIONE GIAPPONESE E L’INFLUENZA ZEN. Giochi di impermanenza, dry and wet.                                                                                                                                                                             LA STORIA ARTISTICA DELL’IMPERO ROMANO DA AUGUSTO AD ADRIANO
Raffaele Mambella Aula Magna Istituto Calvi ore 17
Martedì 14 marzo:  L’ARTE ROMANA DURANTE LA DINASTIA GIULIO-CLAUDIA: DA AUGUSTO A NERONE
Martedì 21 marzo: L’ARTE ROMANA DURANTE LA DINASTIA FLAVIA
Giovedì 30 marzo: L’ARTE ROMANA TRA NERVA E TRAIANO
Martedì 4 aprile: L’IMPERATORE ADRIANO: L’UOMO E L’ARTISTA IN OCCASIONE DEI 1900 ANNI DALLA
SUA ASCESA AL POTERE

Martedì 11 aprile: SULLA PIANTA DI UN SOGNO: VILLA ADRIANA A TIVOLI.

BREVE CORSO DI ARCHITETTURA CONTEMPORANEA:
Gabriele Righetto Aula Magna Istituto Calvi
Giovedì 20 aprile ore 16,30: JAMES STIRLING
Martedì 9 maggio ore 16,30: FREI OTTO
Martedì 23 maggio ore 16,30: TOYO ITO
Martedì 6 giugno ore 16,30: vincitore del premio Pritzker dell’architettura 2017
 

ATTIVITA’ ANNO 2015 – 2016

LA STANZA E IL BOSCO Silvia Rossi:   martedì 9,15 – 10,35 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82
(continua, aperto anche a nuove adesioni)
Un dono ha la libertà autentica delle donne: l’Universo le visita e le accoglie.
Così la poetessa americana chiusa in una stanza d’Ottocento e le Baccanti che danzano per Dioniso sui monti della Grecia più antica assaporano lo stesso vino di eternità.
EMILY DICKINSON “Poesie”ed.Newton Compton
EURIPIDE “Baccanti” ed. La vita felice

IL CORPO E LA PAROLA CHE ABITANO IL MONDO
Nadia Garbelotto:  martedì  11.00 – 12.15 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82.(continua, aperto anche a nuove adesioni)
Brevi e lievi narrazioni mosse dal caso e dall’imprevisto; descrizioni precise di oggetti,gesti, suoni, odori, colori, che pure lasciano un senso di ambiguità e di vaghezza; titoli che spesso non risultano neppure congruenti con il testo e che consegnano al lettore il non-detto su cui riflettere e fantasticare. Non un dizionario dei sentimenti, dunque, ma proprio un ritmico sillabare vicino alla poesia, un’urgenza di ri-nominare, in termini percettivo-sensoriali, le radici oscure, ancestrali, dei nostri vissuti . Parise le scruta con curiosità , senza la pretesa di dominarle e domarle entro modelli e strutture ideologiche.
GOFFREDO PARISE: “Sillabari “ ed. Adelphi

IN VIAGGIO CON ERODOTO
Fiorino Collizzolli:   giovedì ore 10.30- 12.00  Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82 (continua, aperto anche a nuove adesioni)
In viaggio con Erodoto. Il tempo e la storia: esplorazione del contesto storico, geografico e culturale che ha segnato i principali passaggi del pensiero filosofico e scientifico. Il mediterraneo, il vicino oriente e l’Europa moderna. Antropologia e virtù politica; passioni e desiderio; felicità e amicizia; scienza e natura. Di ogni concetto, autore e movimento di idee affrontati,  verrà ricostruita e discussa ampia collocazione storica.

TAO YIN FA QI GONG 
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi : mercoledì  ore 9.00 – 10.30 (continua, aperto anche a nuove adesioni)
Scuola Elementare “D. Valeri”, via Monte Santo 24
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.”E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.
 
ASCOLTO MUSICA CLASSICA
 Fabio Urzi:   Lunedì ore 10.30 – 12.00   inizio lunedì  19 Gennaio 2016 (in alternativa venerdì 10,30 – 12 o 18 – 19,30)   presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117
La nascita della musica moderna; musica composta dal 1890ca. fino al periodo che precede la seconda guerra mondiale (1940).
 
L’ARTE DEL PRIMO RINASCIMENTO DA MASACCIO A PIERO DELLA FRANCESCA
IN PREPARAZIONE ALLA MOSTRA DI FORLI’ “PIERO DELLA FRANCESCA. INDAGINE SU UN MITO”
Raffaele Mambella: ciclo di 5 conferenze:
martedì 16 febbraio: la rivoluzione pittorica di Masaccio e di Masolino da Panicale
martedì 23 febbraio: la prospettiva in scultura: Donatello tra linearismo ed espressita’
martedì 1 marzo: lo spazio scultoreo e pittorico di Filippo Brunelleschi e Leon Battista Alberti
martedì 8 marzo: Piero della Francesca e la metafisica della luce pittorica
martedì 15 marzo: introduzione alla mostra di Forli’:”Piero della Francesca. indagine su un mito”.

VISITE GUIDATE DA RAFFAELE MAMBELLA:
Sabato 2 Aprile: Forlì  mostra: “Piero della Francesca: indagine su un mito”e Faenza: centro storico 
 
GIOCARE SUI MARGINI DELLA CONTEMPORANEITA’ (continua)
Gabriele Righetto: NEXT-SCIENTIA e orizzonti etici contemporanei:  La conoscenza che supera la next-scientia, verso nuove pratiche cogliendo suggerimenti dai premi nobel.
Aula Magna, Istituto Pf Calvi, via Santa Chiara 10  – ore 17,00 –  4 incontri:
Giovedì 21 Gennaio: agire e capire:due dimensioni spesso lontane
Giovedì 11 Febbraio: il primato dell’abissalmente piccolo
Giovedì 25 Febbraio: l’evolversi dell concezione del lontano nel tempo e nello spazio
Giovedì 10 Marzo: la nostra identità artificiale
BREVE CORSO DI ARCHITETTURA CONTEMPORANEA (si svolgera’ a partire dal 7 Aprile 4 incontri):
Giovedì 7 Aprile:                    Alvar Aalto
Giovedì 21 Aprile:                 Zaha Hadid
Giovedì 5 Maggio:                Jean Nouvel
Giovedì 19 Maggio: Alejandro Aravena

USCITE CON GABRIELE RIGHETTO
Sabato 30 Gennaio:  visita ragionata alla mostra di Sergio Rodella    Centro AltinatePadova. Probabile la presenza dell’artista
Sabato 19 Marzo: visita alla mostra JOAN MIRO’ – SOLI DI NOTTE. Villa Manin – Passariano

LA STANZA E IL BOSCO

Silvia Rossi:   martedì 9,15 – 10,35 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82
Inizio martedì 13 ottobre
Un dono ha la libertà autentica delle donne: l’Universo le visita e le accoglie. Così la poetessa americana chiusa in una stanza d’Ottocento e le Baccanti che danzano per Dioniso sui monti della Grecia più antica assaporano lo stesso vino di eternità.
EMILY DICKINSON “Poesie”ed.Newton Compton
EURIPIDE “Baccanti” ed. La vita felice
GOFFREDO PARISE  Sillabari
Nadia Garbelotto:  martedì  11.00 – 12.15 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82.
Inizio martedì  13  ottobre.
Brevi e lievi narrazioni mosse dal caso e dall’imprevisto; descrizioni precise di oggetti,gesti, suoni, odori, colori, che pure lasciano un senso di ambiguità e di vaghezza; titoli che spesso non risultano neppure congruenti con il testo e che consegnano al lettore il non-detto su cui riflettere e fantasticare. Non un dizionario dei sentimenti, dunque, ma proprio un ritmico sillabare vicino alla poesia, un’urgenza di ri-nominare, in termini percettivo-sensoriali, le radici oscure, ancestrali, dei nostri vissuti . Parise le scruta con curiosità , senza la pretesa di dominarle e domarle entro modelli e strutture ideologiche.
GOFFREDO PARISE: Sillabari ed. Adelphi

IN VIAGGIO CON ERODOTO
Fiorino Collizzolli:   giovedì ore 10.30- 12.00  Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82
Inizio  giovedì 15 ottobre
In viaggio con Erodoto. Il tempo e la storia: esplorazione del contesto storico, geografico e culturale che ha segnato i principali passaggi del pensiero filosofico e scientifico. Il mediterraneo, il vicino oriente e l’Europa moderna. Antropologia e virtù politica; passioni e desiderio; felicità e amicizia; scienza e natura. Di ogni concetto, autore e movimento di idee affrontati,  verrà ricostruita e discussa ampia collocazione storica.

TAO YIN FA QI GONG 
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi : mercoledì  ore 9.00 – 10.30 (inizio probabile  mercoledì 14 ottobre)
Scuola Elementare “D. Valeri”, via Monte Santo 24
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.”E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.
 

ASCOLTO MUSICA CLASSICA:  Beethoven: Le sonate per pianoforte                    Fabio Urzi:   Lunedì ore 10.30 – 12.00   inizio lunedì  12 ottobre (in alternativa venerdì 10,30 – 12 o 18 – 19,30)   presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117                   Le    trentadue sonate per pianoforte sono state composte sia per le esecuzioni private,  sia  per le  sale da concerto e costituiscono uno dei più importanti corpus di opere dell’intera storia della musica. La produzione  musicale  beethoveniana  è  generalmente  suddivisa  in  tre  periodi:  la  giovinezza,  la maturità  e  gli  ultimi  dieci  anni  della  sua vita.  Il percorso  del  linguaggio  musicale tracciato da Beethoven  nella sua vita è considerato uno dei più grandi “passi” di quest’arte,  anche maggiore del passaggio dalla tonalità alla  atonalità  e  ripercorrerlo  attraverso  le  sue  sonate per pianoforte  è un viaggio affascinante in cui l’emozione e la razionalità si compenetrano vicendevolmente rendendosi l’una indispensabile all’altra. 10 incontri.                                                    seguirà : La musica nel secondo dopoguerra

 
DALLA PITTURA GRECO-ROMANA A GIOTTO
Raffaele Mambella ciclo di 5 conferenze in preparazione alle due mostre milanesi “Mito e natura dalla  Grecia a Pompei”e “Giotto, l’Italia”
Aula Magna dell’Istituto Tecnico Calvi di Padova Via S.Chiara martedì ore 17
martedì 13 ottobre:  alle origini della pittura antica e del mito
 martedì 20 ottobre: la pittura greco-romana esempi magno greci e pompeiani
martedì 27 ottobre: la rivoluzione pittorica di Giotto ai suoi inizi: il caso di Assisi
martedì 3 novembre: un esempio straordinario della pittura giottesca:la Cappella degli Scrovegni
martedì 10 novembre: la maturita’ di Giotto e la sua pittura su tavola, presente alla mostra milanese
VISITE GUIDATE DA RAFFAELE MAMBELLA:
Sabato 21 Novembre: Milano: visita alle due mostre a Palazzo Reale:
Mito e Natura dalla Grecia a Pompei “ e “ Giotto, l’Italia”
 
USCITE CON  GABRIELE RIGHETTO
– Visita  alla 56° Biennale Arte a Venezia. L’accompagnamento culturale sarà a cura di Gabriele Righetto.
Sabato 17 Ottobre: visita ai Giardini
Sabato 24 Ottobre: visita all’Arsenale

GIOCARE SUI MARGINI DELLA CONTEMPORANEITA’
Gabriele Righetto: La conoscenza che supera la next-scientia, verso nuove pratiche cogliendo suggerimenti dai premi nobel.
Aula Magna, Istituto Pf Calvi, via Santa Chiara 10  – ore 17,00 –  4 incontri:
Giovedì 14 Gennaio
Giovedì 21 Gennaio
seguiranno nel successivo quadrimestre Giovedì 11 febbraio e Giovedì 25 febbraio
BREVE CORSO DI ARCHITETTURA CONTEMPORANEA (si svolgera’ nel secondo quadrimestre a partire dal 17 marzo – 5 incontri)

 

 ATTIVITA’  2014 – 2015

EROS E THANATOS

Silvia Rossi  martedì 9.15 – 10.30.
Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82
La passione, il desiderio, la privazione,la morte. Attraverso millenni e culture l’attrazione amorosa e l’odio si intrecciano senza tregua. Da vita a morte, da morte a vite.
Testi estratti dalla “ Antologia Palatina”

IRENE NEMIROVSKY ( 1903-1942) e CLARICE LISPECTOR ( 1920-1977)       
Nadia Garbelotto:
martedì  11.00 – 12.15 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82.
La violenza dei pogrom le strappa alla loro patria, l’Ucraina , e le fa approdare, l’una in Francia, l’altra in Brasile. Diversi sono i momenti storici, diversi sono i percorsi personali, ma ambedue scelgono  come dimora la scrittura, nelle cui stanze risuona la voce delle radici familiari, sociali, religiose. I. Nemirovsky compone affreschi, tesse storie, scava nelle ambivalenti e taciute motivazioni dei suoi personaggi;  C. Lispector coglie gli impercettibili eventi della quotidianità, precipita nelle voragini che si aprono, cerca il contatto con una magmatica origine per rinascere a nuova vita. Due scrittrici accomunate da quel coraggio della libertà che consiste nell’assumere responsabilmente il proprio destino : ” Penso e so che vado incontro a ciò che esiste dentro di me, e vado a questo incontro nuda e scalza e a mani vuote ” ( C.Lispector ).
Primo testo : I. NEMIROVSKY.  Una pedina sulla scacchiera , Adelphi 2013

CANTIERI APERTI: Uno sguardo attento sulla realtà.
Bruna Casol
mercoledì 16,00 – 17.30
Istituto tecnico P.F. Calvi Via S. Chiara 10

LE PAROLE DELLA FILOSOFIA
Fiorino Collizzolli Giovedì ore 10.30- 12.00
Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82
“Ciò che  è  veramente  inquietante  non  è che il mondo si trasformi in un completo dominio della tecnica.  Di gran lunga più inquietante è  che  l’uomo non  è  affatto  preparato a  questo  radicale mutamento  del  mondo.  Di  gran  lunga   più  inquietante  è  che  non  siamo  ancora   capaci   di raggiungere,  attraverso un pensiero meditante,  un  confronto  adeguato  con ciò che sta realmente emergendo nella nostra epoca”. (M. Heidegger 1959)
Se la tecnica da mezzo si trasforma in fine, orizzonte unico a partire dal quale si dischiudono  tutti     i  campi  dell’esperienza,   fino  a  disporre  della  natura  come  suo  fondo e dell’uomo  come  suo funzionario,  si impone  l’esigenza  di  una  radicale  revisione dei modi tradizionali di intendere la ragione, la verità, l’ideologia, la politica, l’etica, la natura, la storia.
Obiettivo del percorso è esplorare, in relazione a ciò,  il confronto con  l’eredità della  tradizione e   le questioni aperte dal pensiero filosofico e scientifico del ‘900.

TAO YIN FA QI GONG 
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi mercoledì  ore 9.00 – 10.30
Scuola Elementare “D. Valeri”, via Monte Santo 24
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.”E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.
 
ASCOLTO MUSICA CLASSICA:  Mozart –   i concerti solistici.
Fabio Urzi,  Lunedì ore 10.30 – 12.00
presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117
E’ stata la grande genialità di Mozart a trasformare il concerto solistico da opera leggera in composizioni di alto valore musicale come le Sinfonie e i Quartetti per archi, e questo si è verificato soprattutto nei concerti per pianoforte e orchestra a cui il compositore salisburghese ha dedicato il maggior numero di composizioni. I dieci incontri del corso ripercorreranno questa strada affascinante partendo dalle differenze tra il concerto barocco e il concerto classico.Saranno proposti anche esempi musicali di compositori che del concerto classico sono stati gli “inventori”, come Johann Christian Bach ultimogenito del grande Johann Sebastian, compositore che ha notevolmente influenzato il giovane Mozart. Oltre che al pianoforte Mozart ha dedicato concerti al violino, e a vari strumenti a fiato come il flauto (anche insieme all’arpa), l’oboe, il corno, il fagotto e il clarinetto e le due Sinfonie Concertanti, che si possono comunque considerare dei veri e propri concerti, una per flauto, oboe, fagotto, corno e orchestra e l’altra per violino, viola e orchestra. A questo corso seguirà uno successivo dedicato alle analoghe composizioni di Beethoven, senza tralasciare anche i compositori a lui contemporanei, per avere maggiormente chiaro l’ambito culturale e il quadro storico in cui si è sviluppato il genio di Bonn.

BEETHOVEN: I CONCERTI SOLISTICI – 5 incontri  a partire da lunedì 26 gennaio 2015.
Beethoven, come Mozart prima di lui, dovette i suoi successi viennesi alla sua attività di concertista di pianoforte prima ancora di quella di compositore. Ed è proprio al pianoforte che ha dedicato la maggior parte dei suoi concerti solistici che sono una presenza costante nel repertorio di ogni solista. A questi concerti si aggiunge un altro grande punto di riferimento tra gli interpreti, il concerto per violino, scritto nel periodo del quarto concerto pianistico e del quale esiste una trascrizione per pianoforte dello stesso Beethoven, e il concerto per pianoforte, violino e violoncello, più noto come “Triplo Concerto”. Il corso proporrà un ascolto approfondito di queste partiture.
LA MUSICA NEGLI ANNI SUCCESSIVI ALLA SECONDA GUERRA MONDIALE       -5 incontri  –      Il pluralismo del linguaggio musicale del secolo scorso ha avuto periodi di fervente ricerca nel tentativo di creare nuovi stili e di trovare nuovi significati della musica stessa. Ricerche sonore e formali hanno trasformato la percezione della musica analogamente all’arte figurativa e al concetto di arte in genere. Il corso ripercorre alcune strade tracciate dalla fine degli anni ’40 per cercare di comprendere alcune personalità musicali che hanno cominciato ad affermarsi proprio in quel periodo e che sono diventati un importante riferimento per gli anni successivi.

LA NASCITA DELL’ARTE CONTEMPORANEA: DAL NEOIMPRESSIONISMO ALLE AVANGUARDIE
Raffaele Mambella, martedì ore 17,00 – 18,30  Aula Magna dell’Istituto “P.F. Calvi”
Martedi’ 14 Ottobre: ore 17,30
 il post-impressionismo: dai neoimpressionisti agli espressionisti attraverso le opere di Seurat e di Matisse.
Martedi’ 21 Ottobre: ore 17,00
 i grandi artisti autodidatti: Cezanne, Gauguin, Van Gogh e Munch.
Martedi’ 28 Ottobre: ore 17,00
 le preavanguardie degli espressionisti francesi e tedeschi.
Martedi’ 4 Novembre: ore 17,00
 il futurismo e il cubismo attraverso l’opera di Chagall.
Martedi’ 11 Novembre: ore 17,00
dalla non arte alla surrealta’:dadaismo, astrattismo, surrealismo e metafisica.

 VISITE GUIDATE DAL PROF. MAMBELLA:
Sabato 22 Novembre: Milano: Pinacoteca Ambrosiana e Galleria d’Arte Moderna a Villa Reale.
Sono previste uscite alle mostre di Palazzo Zabarella: “Corcos. I sogni della Belle Epoque” ed del Museo Civico di Padova: “Veronese e Padova”.

PICCOLO CORSO DI ARCHITETTURA CONTEMPORANEA
Gabriele Righetto
Aula Magna, Istituto Pf Calvi, via Santa Chiara 10 – Padova –  ore 17,00.
Il Movimento Moderno classico: due maestri, Le Corbusier e Oscar Niemeyer.
Martedì 25 Novembre:   Le Corbusier (Charles-Edouard Jeanneret-Gris )
Martedì 16 Dicembre :  Oscar Niemeyer
Rapporti oriente/occidente in architettura. Dalla lontananza al meticciamento.
Martedì  27 Gennaio: oriente/occidente. 1
Dalla lontananza al meticciamento – architettura, giardini, paesaggio
  Uno sguardo un po’ più attento sul Giappone
Martedì 17 febbraio:   oriente/occidente.
         Dalla lontananza al meticciamento – architettura, giardini, paesaggio  
         Uno sguardo un po’ più attento su Cina e India

 USCITE CON  GABRIELE RIGHETTO
– Visita commentata alla 14.a Biennale Architettura a Venezia. “Fundamentals”direzione artistica: Rem Koolhaas. L’accompagnamento culturale sarà a cura di Gabriele Righetto.
        Venerdì 7   novembre: esposizioni ai Giardini S.Elena.
        Venerdì 14  novembre: esposizioni all’Arsenale.
– Visita commentata alla mostra “ Marc Chagall.  Una retrospettiva”. L’accompagnamento culturale sarà a cura di Gabriele Righetto:
Mercoledì 14 Gennaio 2015: Milano – Palazzo Reale  “Una retrospettiva 1908-1985”. Duecentoventi opere che ripercorrono  la vita e la complessa vicenda umana dell’artista, perennemente sospeso tra i propri tormenti interiori   e la capacità di superarli attraverso una pittura tutta vitalità e colore.
– È ipotizzata una visita commentata al Nuovo Giardino Della Biodiversità – Padova – in data da definirsi

LUCI E COLORI DELLA PITTURA VENETA DA VERONESE A TIEPOLO

Aula Magna Istituto Calvi Via S.Chiara ore 17
Martedì  24 febbraio  2015
l’esplosione dei colori nella pittura di Paolo Veronese
Martedì 3 marzo 2015
il luminismo cromatico e chiaroscurale di Jacopo da Bassano
Martedì 10 marzo 2015
la drammaticita’ e la teatralita’ di Jacopo Tintoretto
Martedì 17 marzo 2015
Bernardo Strozzi e la pittura a Venezia nel seicento
Martedì 24 marzo 2015
il “Veronese redivivo”: G.B. Tiepolo
 
VISITE GUIDATE DAL PROF. MAMBELLA:
Sabato 28 marzo 2015
ALLA RISCOPERTA DI GIAMBATTISTA TIEPOLO
Si visiteranno le ville:
Villa Baglioni di Massanzago
Villa Valmarana di Vicenza
Villa Loschi dal Verme di Biron di Monteviale (VI)
Villa Cordellina di Montecchio Maggiore

INCONTRI CON GABRIELE RIGHETTO
prosegue il PICCOLO CORSO DI ARCHITETTURA CONTEMPORANEA.  il primo appuntamento martedì 17 febbraio 2015 alle ore 17- Aula magna Istituto Calvi – Via S. Chiara.
Per i successivi incontri vi comunicheremo date e argomenti che troverete anche nelle “news”

 

ATTIVITA’ 2013 – 2014

AMICIZIA TRA ATOMI E CONGIURA DEL SILENZIO

Silvia Rossi

” Cosa potrebbe mai sapere di atomi e universi il poeta, malato di tenerezza verso gli uomini come lui, fratelli nell’impotenza di fronte alla paura e alla morte? Sa, sa e trasmette, sa e spiega, sa e  insegna Lucrezio, dal fondo di 2 millenni or sono.

Contempla la natura, sta in piedi con coraggio di fronte al mistero dell’universo  fatto di materia e di vuoto, scopre i legami potenti, sottili e misteriosi che tengono gli atomi tra loro… Infinitamente

piccolo, infinitamente grande.E ci regala la speranza di appartenere a questo indistruttibile flusso di unioni e distacchi che, unico, sembra garantire una possibile eternità.”

Lucrezio ” De rerum natura” a cura di Ivano Dionigi, ed Bur

 

INVENZIONE E RICORDO: STRATEGIE CONOSCITIVE E POETICHE DELLA MEMORIA IN GIUSEPPE TOMASI DI LAMPEDUSA

Nadia Garbelotto:

In queste prose eterogenee si intrecciano memoria autobiografica, storia e mito. Scritte nel medesimo periodo della stesura del Gattopardo, esse ne costituiscono un laboratorio ed un complemento significativo per rivisitare con maggior consapevolezza i temi salienti del romanzo e per avvicinare la personalità di Tomasi di Lampedusa, scrittore cosmopolita, aristocratico non solo per nascita, ma anche per formazione culturale.

Giuseppe Tomasi di Lampedusa, I RACCONTI Feltrinelli

Alla luce degli scritti di Tomasi di Lampedusa, esaminati nella prima parte del corso, rileggeremo alcune parti di ” Il Gattopardo”.Insieme cercheremo possibili chiavi di lettura di questo romanzo, tanto esaltato quanto rifiutato, tenendo presente il suggerimento che il suo stesso autore ci ha lasciato: ” Bisogna leggerlo con grande attenzione perchè ogni parola è pesata ed ogni episodio ha un senso nascosto”.

Testo: Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo, Feltrinelli

 

CANTIERI APERTI  

Bruna Casol

Cerchiamo parole per una lingua che ci aiuti a vivere in una realtà interculturale

 

L’ORO DI NAPOLI     di Giuseppe Marotta 

Saverio Cardin

Il libro più noto di Giuseppe Marotta composto da 36 racconti (elzeviri pubblicati sul Corriere della Sera) sintetizza nel titolo la più grande dote dei Napoletani: la pazienza, vale a dire l’illimitata capacità di accettare la vita. Una straordinaria qualità accompagnata da una grande dignità, in una città indissolubilmente legata alla sua gente, dalla quale Marotta trae  figure indimenticabili.

Nella seconda parte dell’anno si completerà la lettura guidata del testo di Marotta.

Nell’ultimo periodo, a lettura completata, si vedranno alcuni episodi del film omonimo ed alcuni cortometraggi d’autore che potremo gustare e commentare insieme.

 LE PAROLE DELLA FILOSOFIA 

Fiorino Collizzolli

Un tempo di gestazione e transizione verso una nuova epoca “filosofie, scienza, società”:

Lo Spirito ha rotto i ponti con il precedente mondo della sua esistenza e delle sue rappresentazioni, ed è in procinto di sprofondarlo nel passato…Questo graduale sgretolamento, che finora non alterava la fisionomia della totalità, viene infine interrotto dal sorgere del sole che, come un lampo improvviso, fa apparire in un colpo solo la struttura del nuovo mondo. (Hegel, Fenomenologia dello Spirito).

I mutamenti strutturali portati dalla “grande rivoluzione”, investono la totalità dei processi storici nel “lungo Ottocento” e coinvolgono tutte le forme di sapere. Il percorso, attraverso  autori, correnti culturali,  teorie scientifiche, forme e luoghi della comunicazione (città, scuola, libro),parole fondanti, immagini,  si propone di tratteggiare le principali tendenze e  ricostruire il complesso panorama della filosofia contemporanea.

 TAO YIN FA QI GONG  

Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.

Silvia Rossi

Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.” E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.

 ASCOLTO MUSICA CLASSICA: 

Fabio Urzi,

La musica da camera: La grande produzione, sia in senso quantitativo che qualitativo, della musica da camera di Mozart ci condurrà in un magico viaggio nel tempo, dal Mozart bambino fino al raggiungimento della maturità artistica della sua, purtroppo, breve vita.Incontreremo il pianoforte nei più svariati abbinamenti con gli archi e i fiati. Incontreremo le più varie combinazioni tra gli archi, dai deliziosi duetti per violino e viola fino ai grandi capolavori per quintetto d’archi, per poi deliziarci con la musica per soli fiati. E quando poi Mozart decide di mescolare archi e fiati comporrà dei capolavori, come il quintetto per clarinetto e quartetto d’archi.

Gli strumenti musicali: L’arte è idea, è il risultato della sensibilità e il genio di alcune persone speciali, gli artisti. Nell’arte musicale l’idea diventa musica attraverso gli strumenti musicali che hanno stimolato i compositori a creare, ma nello stesso tempo sono i compositori che, attraverso la loro ricerca di scrivere musica sempre nuova, hanno stimolato i costruttori di strumenti a perfezionarli ed anche a crearne di nuovi. Il viaggio nel mondo degli strumenti musicali ne arricchisce la conoscenza, ma sviluppa anche la sensibiltà nel riconoscerne i timbri, cioè la caratteristica che rende ogni strumento diverso dall’altro.Naturalmente sarà anche un viaggio nella musica, dalle origini ai giorni nostri.

 Conferenze tenute da Raffaele Mambella, 

1504 Tre grandi geni a Firenze  Leonardo, Michelangelo e Raffaello

La produzione Giovanile di Michelangelo ed il primo periodo romano

La volta della Sistina ed il secondo periodo fiorentino di Michelangelo

Michelangelo e Raffaello in Vaticano: dalle stanze papali al giudizio universale

L’ultima produzione artistica di Michelangelo

Antonello da Messina tra la pittura fiamminga e la pittura veneta

Caravaggio e il caravaggismo italiano

caravaggismo europeo e in particolare Rubens, Rermeer e Rembrandt 

caravaggismo spagnolo: Diego Velasquez e Murillo

Zurbaran e la mostra a Ferrara

 VISITE GUIDATE DAL PROF. MAMBELLA

sabato 9 novembre: visita alla mostra “ Antonello da Messina”a Rovereto

Sabato 23 novembre : visita alla mostra  “ Zurbaran” a Ferrara

Mese di Aprile  – Visita ad Aquileia

Mese di Maggio  – VIAGGIO A FIRENZE ALLA SCOPERTA DI MICHELANGELO

 

 ELEMENTI DI ARCHITETTURA CONTEMPORANEA E PAESAGGIO

passeggiando per neolinguaggi e funzioni

Gabriele Righetto

High-tech e bioarchitettura

Post modernismo e minimalismo

Decostruttismo e blob architettura

Landscape architecture

 USCITE CON  GABRIELE RIGHETTO

Sabato 19 ottobre ore 10 : Visita alla Biennale di architettura a Venezia

Sabato 18 gennaio 2014: Visita al MUSE di Trento

 

                                            ———————————-

ANNO 2012  –  2013

SENECA BIFRONTE

Silvia Rossi,
martedì ore 9.20 -10.40
Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82
Inizio martedì 16 ottobre
Tormento e saggezza, tragedia e scioglimento, tempo e istante. Una lettura continua tra un saggio sapienziale sul tempo e il suo fluire e una tragedia sulla famiglia e il suo tempo.
Seneca “La brevità della vita” BUR
Seneca” Edipo” BUR

LE LENTI DI ANNA MARIA ORTESE

Nadia Garbelotto:
– martedì 10.50 – 12.10 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82.
Inizio martedì 16 ottobre
– giovedì 16.00 – 17.30 Istituto ” P.F. Calvi” Via Santa Chiara 10
Inizio giovedì 18 ottobre
Anna Maria Ortese abita la sua scrittura sulle soglie di una realtà a più strati, tra la lucida razionalità e l’incantamento, tra la veglia e il sogno, tra la cronaca e la trasfigurazione. Secondo prospettive narrative plurime le sue parole si muovono, come onde marine, in un continuo trasmutare del familiare in perturbante, della sembianza umana in animale, del terribile in sublime, lasciando al lettore il senso dell’enigma e dello spaesamento. Cercheremo di cogliere i fili di questa tessitura, che è testimonianza, ricerca della propria identità e verità, in alcuni testi che sono preludio ai romanzi della maturità della scrittrice. Anna Maria Ortese “Il mare non bagna Napoli” (Adelphi) e altri testi

GUY DE MAUPASSANT : I RACCONTI
Saverio Cardin,
mercoledì ore 17.30 – 19.00 (inizio 17 ottobre)
Istituto “P.F. CALVI” Via S. Chiara 10
Pochi narratori hanno saputo guardare il cuore della natura e delineare in pochi tratti un profondo senso della vita. Sensualità, gioia di vivere ma anche paura e pessimismo: Maupassant con i suoi straordinari racconti, si rivela nei suoi limiti umani e nelle più nascoste aspirazioni. Un libertinaggio esibito che confina con una grande esigenza di spiritualità.

GINNASTICA DOLCE
Lidia Mannino
lunedì ore 16.30 – 17.30; venerdì ore 10.00 – 11.00
(inizio lunedì 1 ottobre)
Patronato di San Benedetto

TAO YIN FA QI GONG
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi
Giovedì ore 9.00 – 10.30 (inizio giovedì 18 ottobre)
Scuola Elementare “D. Valeri”, via Monte Santo 24
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.” E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.

LE PAROLE DELLA FILOSOFIA
Fiorino Collizzolli
Giovedì ore 10.30- 12.00 (inizio giovedì 18 ottobre)
Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82
Le tracce del pensiero filosofico-scientifico-politico della modernità : dal rinascimento a Kant. Le conversazioni si propongono di ripercorrere le domande che la filosofia pone, le vie che danno ordine alle risposte e costituiscono le categorie concettuali ed il lessico del pensiero moderno attraverso autori significativi, aree tematiche e la ripresa del pensiero classico. Per ciascun autore e per tutti i temi verranno proposti ed analizzati testi significativi. Immagini e suoni completeranno un dizionario ragionato della modernità.

IL ‘700 TRA ILLUMINISMO E NEOCLASSICISMO
Raffaele Mambella,
martedì ore 17.30 – 19.00 inizio martedì 16 ottobre
Aula Magna dell’Istituto “P.F. Calvi”, Via S. Chiara 10
Martedì 16 ottobre
L’arte in Italia ed in Europa tra Barocco e Rococò
Martedì 23 ottobre
Il Paesaggismo ed il Rovinismo ( con particolare riferimento a Francesco Guardi)
Martedì 6 novembre
La pittura illuministica e tenebrosa del ‘700
Martedì 13 novembre
Giambattista Tiepolo e la sua scuola
Martedì 20 novembre
L’arte tra Illuminismo e Neoclassicismo

VISITE GUIDATE DAL PROF. MAMBELLA alle mostre:
– Francesco Guardi – Venezia museo Correr Piazza S. Marco-
10 Novembre ore 10,00
– Giambattista Tiepolo – Villa Manin di Passariano (data da definire)

ASCOLTO MUSICA CLASSICA: la musica barocca
Fabio Urzi,
Lunedì mattina ore 10.30 – 12.00 inizio lunedì 5 novembre
presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato117
La musica dell’età barocca si estende fra il 1600 e il 1750 ed è un crogiolo di tendenze e di scuole, di tecniche e di stili, che si propagarono in Europa. Alcuni autori sono tra i massimi della storia della musica: Monteverdi e Frescobaldi, con i quali si inizia l’età barocca; Bach e Haendel, con i quali essa si conclude. La nascita dello stile concertato, del teatro musicale, dello strumentalismo, ha contrassegnato il primo Barocco. Nel medio Barocco si precisarono stili e forme nazionali. Nel tardo Barocco culminarono il Concerto Grosso e il Concerto solistico, l’Opera buffa e l’Opera seria. Le tre fasi del Barocco musicale sono caratterizzate da una progressiva razionalizzazione del linguaggio che rispecchia ed esprime le figure dell’alta retorica letteraria, poetica e drammatica, in analoghe figure della musica vocale e strumentale.

INCONTRI E USCITE CON GABRIELE RIGHETTO
– Visita alla Biennale di architettura (solo giardini) – 24 ottobre
– I decisori dell’incertezza. Oltre la scienza, la tecnologia e le verità assolute. Aula Magna dell’Istituto Calvi, Via S. Chiara 10 – 27 novembre ore 17,30.

Febbraio 2013  –  Maggio 2013

SENECA BIFRONTE  (continua)
Silvia Rossi,
martedì ore 9.20 -10.40
Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82
Tormento e saggezza, tragedia e scioglimento, tempo e istante. Una lettura continua tra un saggio sapienziale sul tempo e il suo fluire e una tragedia sulla famiglia e il suo tempo.
Seneca “La brevità della vita” BUR
Seneca” Edipo” BUR

LE LENTI DI ANNA MARIA ORTESE (continua)

Nadia Garbelotto:
– martedì 10.50 – 12.10 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82.
– giovedì 16.00 – 17.30 Istituto ” P.F. Calvi” Via Santa Chiara 10
Viene completata la lettura dei testi di A.M.Ortese.

Anna Maria Ortese abita la sua scrittura sulle soglie di una realtà a più strati, tra la lucida razionalità e l’incantamento, tra la veglia e il sogno, tra la cronaca e la trasfigurazione. Secondo prospettive narrative plurime le sue parole si muovono, come onde marine, in un continuo trasmutare del familiare in perturbante, della sembianza umana in animale, del terribile in sublime, lasciando al lettore il senso dell’enigma e dello spaesamento. Cercheremo di cogliere i fili di questa tessitura, che è testimonianza, ricerca della propria identità e verità, in alcuni testi che sono preludio ai romanzi della maturità della scrittrice. Anna Maria Ortese “Il mare non bagna Napoli” (Adelphi) e altri testi

In seguito si propone l’analisi di alcuni racconti di J.D.Salinger.
J.D.SALINGER, Nove racconti, ed.Einaudi

GUY DE MAUPASSANT : I RACCONTI (continua da mercoledì 20 febbraio)
Saverio Cardin,
mercoledì ore 17.30 – 19.00
Istituto “P.F. CALVI” Via S. Chiara 10
Pochi narratori hanno saputo guardare il cuore della natura e delineare in pochi tratti un profondo senso della vita. Sensualità, gioia di vivere ma anche paura e pessimismo: Maupassant con i suoi straordinari racconti, si rivela nei suoi limiti umani e nelle più nascoste aspirazioni. Un libertinaggio esibito che confina con una grande esigenza di spiritualità.

GINNASTICA DOLCE (continua)
Lidia Mannino
lunedì ore 16.30 – 17.30; venerdì ore 10.00 – 11.00
Patronato di San Benedetto

TAO YIN FA QI GONG (continua)
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi
Giovedì ore 9.00 – 10.30
Scuola Elementare “D. Valeri”, via Monte Santo 24
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.” E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.

LE PAROLE DELLA FILOSOFIA (continua)
Fiorino Collizzolli
Giovedì ore 10.30- 12.00
Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82
Le tracce del pensiero filosofico-scientifico-politico della modernità : dal rinascimento a Kant. Le conversazioni si propongono di ripercorrere le domande che la filosofia pone, le vie che danno ordine alle risposte e costituiscono le categorie concettuali ed il lessico del pensiero moderno attraverso autori significativi, aree tematiche e la ripresa del pensiero classico. Per ciascun autore e per tutti i temi verranno proposti ed analizzati testi significativi. Immagini e suoni completeranno un dizionario ragionato della modernità.

PIETRO BEMBO E LA PADOVA DEL RINASCIMENTO
Raffaele Mambella,
martedì ore 17.30 – 19.00
Aula Magna dell’Istituto “P.F. Calvi”, Via S. Chiara 10
Martedì 19 febbraio
Donatello a Padova e la sua scuola
Martedì 26 febbraio
Padova nel Rinascimento: monumenti e opere d’arte
Mercoledì 6 marzo
Pietro Bembo e l’arte del Rinascimento: rapporti con Michelangelo, Raffaello, Giorgione e Tiziano.
Martedì 12 marzo
Pietro Bembo e l’invenzione del Rinascimento: Roma trasferita a Padova.
Martedì 19 marzo
L’arte pittorica di Giuseppe De Nittis

VISITE GUIDATE DAL PROF. MAMBELLA alle mostre:
 Giambattista Tiepolo Villa Manin di Passariano e Udine –  Lunedì 11 febbraio 2013 con partenza dal Prato della Valle  davanti all’ex foro boario alle ore 7,30.
– Pietro Bembo e l’invenzione del Rinascimento – Palazzo del Monte –                Piazza Duomo – Sabato 16 marzo 2013
–  “De Nittis” – Palazzo Zabarella – Via Zabarella Padova –  Sabato 23 marzo 2013

ASCOLTO MUSICA CLASSICA:
Fabio Urzi,
Lunedì mattina ore 10.30 – 12.00 (inizio lunedì 25 febbraio)
presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117
L’influenza della musica Barocca nella musica Moderna:
Durante il ‘900 vari compositori si sono volti al passato per evocarlo e per arricchire il proprio linguaggio musicale. L’interesse per la musica pre-classica infuse una nuova vitalità in compositori come Stravinskij, Bartok, Shoenberg, Debussy, Ravel e molti altri, che cercarono di fondere questi elementi nella loro poetica in modo altamente originale. Anche compositori contemporanei e musiciti jazz, hanno trovato in questo “ritorno a Bach” nuova linfa vitale per la loro musica. In questo corso si ascolteranno le principali composizioni frutto di questa affascinante ricerca, anche confrontate con brani originali dell’epoca barocca. 
Il corso durerà cinque incontri.

 VIAGGIO IN PUGLIA E IN BASILICATA DAL 24 APRILE AL 28 APRILE 2013

   

                                                            ARCHIVIO ANNI PRECEDENTI

CORSI TENUTI DA NADIA GARBELOTTO

ANNO 1999-2000:
“L’angelo sigillato” di Nikolaj Leskov
“Le operette morali” di Giacomo Leopardi

ANNO 2000-2001:
“Il codice di Perelà” di Aldo Palazzeschi

ANNO 2001-2002:
Città e campagna in alcuni racconti italiani dell’’800 e del ‘900

ANNO 2001-2002:
“Le affinità elettive” di Wolfgang Goethe

ANNO 2003-2004:
Un’escursione  nel ‘900, rileggendo alcuni testi di Italo Calvino

ANNO 2004-2005:
Racconti della maturità di Anton Cechov

ANNO 2005-2006:
Racconti di Carlo Emilio Gadda

ANNO 2006-2007:
Rileggendo “Cime tempestose” di Emily Bronte

ANNO2007-2008:
Racconti di Dino Buzzati e di John Fante

ANNO 2008-2009:
Beppe Fenoglio: “I racconti”

ANNO 2009-2010
Le novelle di Arthur Schnitzler
I racconti di James Joyce

ANNO 2010-2011
“I tre racconti” di Gustave Flaubert
“La leggenda del Santo Bevitore” di Joseph Roth

ANNO 2011-2012:
Katharine Mansfield: Scelta di racconti

CORSI TENUTI DA SILVIA ROSSI

ANNO 1999-2000:
Rileggendo il II libro dell’Eneide di Virgilio
il IV libro dell’Eneide

ANNO 2000-2001:
Virgilio, il VII libro dell’Eneide:”Terra, Terra!”

ANNO 2001-2002:
“Le troiane” di Euripide
“Le ragioni dei vinti” di Tucidide

ANNO 2002-2003:
“Medea” di Euripide
Medea e Cleopatra

ANNO 2003-2004:
“Alcesti” di Euripide
“Memorie di Adriano” di Margherite Yourcenar

ANNO 2004-2005:
Aurea Mediocritas:Lettura di Orazio

ANNO 2005-2006:
Un cuneo nel monte: Prometeo e lo spettacolo del dolore di Eschilo
“Le rane” di Aristofane

ANNO 2006-2007:
L’ira funesta: il libro I dell’Iliade di Omero

ANNO 2007-2008:
Amore e psiche: una fiaba, un mito, un modello di Apuleio
Il piacere di Narrare: Apuleio e Petronio

ANNO 2008-2009:
Ulisse e un viaggio in cerca di mete, di Omero
Ritorno ad Itaca

ANNO 2009-2010:
Elena: una donna nel mito
Elena : la donna bellissima

ANNO 2010-2011:
La terra ed il mistero: Le Georgiche
Le bucoliche di Virgilio

ANNO 2011-2012
Ifigenia in Aulide  –  Ifigenia in Tauride di  Euripide

CORSI TENUTI DA BRUNA CASOL

ANNO 2006-2007:
La Divina Commedia: l’Inferno

ANNO 2007-2008:
La Divina Commedia: il Purgatorio

ANNO 2008-2009:
La Divina Commedia: il Paradiso

ANNO 2009-2010
Gilgamesh

ANNO 2010-2011
La Genesi

ANNO 2011-2012
Esodo: lettura e commento del testo biblico

CORSI TENUTI DA SAVERIO CARDIN

ANNO 2006-2007
Narratori “minori” del ‘900 italiano

ANNO 2007-2008
“Libera nos a Malo”: la preziosa memoria

ANNO 2008-2009:
“Il sergente nella neve”- “Il ritorno sul Don” – “Il bosco degli urogalli” di Mario Rigoni Stern

ANNO 2009-2010:
“Il ponte sulla Drina” di Ivo Andric

ANNO 2010-2011:
”Le ceneri di Angela” di Frank Mc Court

ANNO 2011-2012:
“I racconti” di Anton Cechov

INCONTRI CULTURALI
ANNO 2003

Ricorrenza del 10° anniversario dalla fondazione
 
– La storia di Padova nel ‘300 – Prof.ssa Silvana Collodo – Università di Padova
– L’opera di Albertino Mussato a Padova – Prof.ssa Giovanna Maria Gianola –
Università di Padova
– Francesco Petrarca negli anni padovani – Prof. Giorgio Ronconi – Università di
Padova
– Nicoletto D’Alessio: la guerra dei confini tra Padova e Venezia – Prof. Donato
Gallo – Università di Padova
– La presenza di Petrarca nell’arte di Padova – Prof.ssa Giovanna Valenzano –
Università di Padova

“Il gioco delle ombre”  Raccolta di racconti dei partecipanti al laboratorio di scrittura creativa a cura di Marilia Ciampi Righetti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...