Corsi

PROGRAMMA FEBBRAIO – MAGGIO 2018

L’ARTE DI AMARE
Silvia Rossi:   martedì 9,15 – 10,35 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82  continua:
In tempi oscuri, come quelli che il nostro mondo vive, è bene tornare a “scuola” d’amore.Scegliamo un maestro, esperto e sagace, Ovidio, e riscopriamo insieme di cosa e di quanto è capace la poesia antica: illuminare il mondo tutto con insegnamenti acuti sui cuori e i corpi delle donne e degli uomini.Un poeta “più giovane” ci canterà altro d’amore per tenere insieme tempi e mondi differenti.E, infine, un antico testo mistico Sufi, luminoso nella sua oscurità, ci racconterà dei viaggi di un’anima, alata e innamorata, la nostra.
Ovidio “L’arte di amare” ed. Fondazione Lorenzo Valla Einaudi economica
William Butler Yeats “La rosa del mondo e altre poesie d’amore” Passigli editore
Farid Ad-Din Attar ” La lingua degli uccelli” Edizioni Mediterranee

RACCONTI E POESIE DI ELSA MORANTE.
Nadia Garbelotto:  martedì  11.00 – 12.15 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82 continua:
Naviganti tra onde enigmatiche seguiremo la rotta che l’autrice stessa ha indicato:
“Solo chi ama conosce. Povero chi non ama! / Come a sguardi inconsacrati le ostie sante, /   comuni e spoglie sono per lui le mille vite. / Solo a chi ama il Diverso accende i suoi splendori /
e gli si apre la casa dei due misteri: / il mistero doloroso e il mistero gaudioso.”
Elsa Morante.” Lo scialle andaluso” Einaudi
Poesie estratte dalla raccolta “Alibi” Einaudi

LIBERTA’
Fiorino Collizzolli:   giovedì ore 10.30- 12.00  Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82
Gli incontri del giovedì continuano fino a tutto maggio. Le parole chiave per esplorare le principali concezioni filosofiche e giuridiche rimangono: libertà, individuo, persona, volontà, azione. Gli autori verranno proposti in modo monografico e con letture di testi. Per il pensiero moderno: Bruno, Spinoza, Locke e Rousseau. Ricostruzione del quadro storico dell’età delle Rivoluzioni, delle  Nazioni e delle Costituzioni. Per l’Idealismo romantico Fichte ed Hegel e per il pensiero “negativo” Leopardi, Schopenhauer e Nietzsche. La riproposizione dei problemi dopo il Grande conflitto nelle filosofie del Novecento sul tema della libertà e della “possibilità” della  vita activa: Jaspers, Sartre e Arendt. In rapporto alle domande che si proporranno sceglieremo sentieri e percorsi tematici.

TAO YIN FA QI GONG 
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi : mercoledi 9,15 – 10,30  Via Dottesio 4 Padova   continua
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.”E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.

ASCOLTO MUSICA CLASSICA: IL CONCERTO DALLE ORIGINI AI GIORNI NOSTRI
Fabio Urzi: lunedì dalle 10,30 alle 12  presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117
Un viaggio nella storia della musica con il comune denominatore del “Concerto”, da quando il termine concerto significava combattere, gareggiare, ma anche intrecciare, annodare, per poi veder nascere il concerto grosso e successivamente il concerto solistico. Il “Concerto” subirà le trasformazioni degli stili che ne cambieranno l’anima e il significato, troveremo concerti di gruppo, da camera, con uno o più solisti. Sarà affascinate ripercorrere lo sviluppo del linguaggio musicale attraverso questa magica forma che ha stimolato i compositori di ogni periodo storico e ha consacrato i grandi solisti di ogni epoca.

—————————————

1° parte programma (ottobre-gennaio)

L’ARTE DI AMARE
Silvia Rossi martedì 9,15 – 10,35 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82 Inizio martedì  17 ottobre
In tempi oscuri, come quelli che il nostro mondo vive, è bene tornare a “scuola” d’amore.
Scegliamo un maestro, esperto e sagace, Ovidio, e riscopriamo insieme di cosa e di quanto è capace la poesia antica: illuminare il mondo tutto con insegnamenti acuti sui cuori e i corpi delle donne e degli uomini. Un poeta “più giovane” ci canterà altro d’amore per tenere insieme tempi e mondi differenti. E, infine, un antico testo mistico Sufi, luminoso nella sua oscurità, ci racconterà dei viaggi di un’anima, alata e innamorata, la nostra.
Ovidio “L’arte di amare” ed. Fondazione Lorenzo Valla Einaudi economica
William Butler Yeats “La rosa del mondo e altre poesie d’amore” Passigli editore
Farid Ad-Din Attar ” La lingua degli uccelli” Edizioni Mediterranee
 
RACCONTI E POESIE DI ELSA MORANTE.
Nadia Garbelotto:  martedì  11.00 – 12.15 Centro Universitario Padovano Via Zabarella 82. Inizio martedì 17  ottobre.
Naviganti tra onde enigmatiche seguiremo la rotta che l’autrice stessa ha indicato:
“Solo chi ama conosce. Povero chi non ama! / Come a sguardi inconsacrati le ostie sante, /comuni e spoglie sono per lui le mille vite. / Solo a chi ama il Diverso accende i suoi splendori /e gli si apre la casa dei due misteri: / il mistero doloroso e il      mistero 
gaudioso.”
Elsa Morante.” Lo scialle andaluso” Einaudi
Poesie estratte dalla raccolta “Alibi” Einaudi

LIBERTA’
Fiorino Collizzolli:   giovedì ore 10.30- 12.00  Centro Universitario Padovano, via Zabarella 82.  Inizio  giovedì 19 ottobre.
Quando spiegai la libertà come la facoltà di cominciare da sé un evento, io colpii esattamente il concetto che è il problema della metafisica (Kant).
Libertà, individuo, persona, coscienza, volontà, azione, sono termini centrali della nostra esperienza quotidiana e impegnano la nostra riflessione comune. Propongo di ricostruirli e ripensarli nella loro evoluzione storica moderna sia come concetti problemi fondamentali della filosofia, (possibilità di una metafisica come scienza), che nell’uso giuridico, politico e morale che attraversa il dibattito, nel passaggio tra modernità e contemporaneità, e nelle realizzazioni concrete (le costituzioni). Attraverso testi, autori, movimenti culturali, modelli scientifici e artistici seguiremo l’evoluzione del dibattito su questi concetti nella filosofia europea, tra Ottocento e Novecento e nel confronto con altri modelli di civiltà, società /mondo, coinvolti nella rivoluzione spaziale planetaria.

TAO YIN FA QI GONG 
Scuola della piccola realizzazione del gioiello scarlatto.
Silvia Rossi : mercoledi 9,15 – 10,30 sede data di inizio da definire
Postura, armonia nel movimento, respirazione, meditazione si fondono in una tecnica di ginnastica energetica, trasmesso di generazione in generazione secondo la Tradizione della scuola San Yi Chuan. Ritrovare equilibrio e flessibilità fisica consente di guadagnare lucidità e consapevolezza mentali. Entrambi questi rinnovati equilibri collaborano a migliorare la vita di tutti i giorni e conservare il benessere generale.”E’ camminando che si traccia la strada, è chiamando le cose con il loro nome che le si definisce”.

ASCOLTO MUSICA CLASSICA:    IL PIANOFORTE NEL ROMANTICISMO
Fabio Urzi: il corso si sviluppa in 10 incontri settimanali con l’opzione di tre diverse fasce orarie e con diversi giorni di frequenza: Il lunedì dalle ore 10.30 alle ore 12.00, il giovedì dalle ore 21.00 alle ore 22.30, il venerdì dalle ore 18.00 alle ore 19.30. Inizio lunedì 23  ottobre  presso ” La Camera della Musica” Riviera Mussato 117 (minimo 5 partecipanti).
Durante il periodo romantico il pianoforte diventa il principe degli strumenti ed è soprattutto con Schumann, Chopin e Liszt che si sviluppa un nuovo stile, un nuovo modo di suonare. I costruttori di pianoforti porteranno le modifiche necessarie per assecondare le richieste espressive delle nuove composizioni, e così il pianoforte arriverà, un po’ alla volta, a diventare lo strumento di oggi. Il pianoforte di volta in volta diventa uno strumento intimo che racconta i paesaggi romantici, i paesaggi interiori dei compositori, per poi esplodere nel grande virtuosismo raggiungendo  quella potenza che è stata definita “sinfonica”, ma non è un’imitazione dell’orchestra, è un sinfonismo prettamente pianistico che si svilupperà sotto le mani di Liszt. Nascono nuove forme che si allontanano dalla “sonata classica”, senza abbandonarla mai del tutto. Sono forme brevi, spesso unite in raccolte, in cui sono descritte le intense ispirazioni dei compositori romantici.
Seguirà:” IL CONCERTO, DALLE ORIGINI AI GIORNI NOSTRI”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...